Coronavirus

Informazioni dalla Confederazione

Archivio - Riassunto informazioni e misure adottate dal Consiglio Federale 

 

23.6.2021 - Allentamenti dal 26 giugno  

Sabato 26 giugno i provvedimenti contro il coronavirus saranno considerevolmente allentati e semplificati; si prevede ad esempio: raccomandazione e non più obbligo del telelavoro; nessuna limitazione del numero di ospiti per tavolo nei ristoranti; revocato l’obbligo della mascherina all’aperto; estesa a 12 mesi la durata della protezione del vaccino.


26.5.2021 - Prossima fase di riapertura dal 31 maggio 

Da lunedì 31 maggio scatta una nuova, importante fase di riapertura. Gli allentamenti riguardano in particolare le manifestazioni, gli incontri privati e i ristoranti. 


14.4.2021 - Prossima fase di riapertura il 19 aprile

Da lunedì 19 aprile saranno di nuovo consentite manifestazioni in presenza di pubblico, per esempio negli stadi, nei cinema, nei teatri e nelle sale per concerti. Saranno nuovamente ammesse attività sportive e culturali al chiuso e determinate competizioni. I ristoranti potranno riaprire le loro terrazze.

 

19.3.2021 - Allentamenti per gli incontri privati; rinviate ulteriori riaperture

Nella seduta del 19 marzo 2021, il Consiglio federale ha deciso di allentare, dal 22 marzo, il limite per gli incontri al chiuso tra familiari o amici portandolo dalle attuali cinque a dieci persone. Il rischio di un aumento incontrollato delle infezioni è tuttavia attualmente troppo elevato per procedere ad altri allentamenti.

 

24.2.2021 - Prime prudenti riaperture dal 1° marzo 

Lunedì 1° marzo 2021 potranno riaprire i negozi, i musei e le sale di lettura delle biblioteche e gli impianti sportivi e per il tempo libero all’aperto. All’aperto saranno di nuovo consentiti anche gli incontri tra familiari e amici e le attività sportive e culturali con non oltre 15 persone. 


13.1.2021 - Il Consiglio federale prolunga e inasprisce i provvedimenti

Prolungata fino a fine febbraio la chiusura dei ristoranti, delle strutture per la cultura e il tempo libero e degli impianti sportivi. Nuovi provvedimenti: dal 18 gennaio sarà obbligatorio lavorare da casa, i negozi che non vendono beni di prima necessità dovranno restare chiusi, le manifestazioni private e gli assembramenti saranno ulteriormente limitati. 

 

11.12.2020 - Nuovi provvedimenti a partire dal 12 dicembre

Nella sua seduta dell’11 dicembre 2020 il Consiglio federale ha rafforzato i provvedimenti contro la propagazione del coronavirus. Dal 12 dicembre, i ristoranti, i bar, i negozi, i mercati, i musei, le biblioteche e le strutture sportive e per il tempo libero devono chiudere alle 19.00. Sono vietate le manifestazioni, con alcune eccezioni. Le attività sportive e culturali sono consentite soltanto in gruppi fino a cinque persone.


8.12.2020 - Il Consiglio federale prepara ulteriori provvedimenti 

Per migliorare rapidamente la situazione epidemiologica il Consiglio Federale ha previsto una procedura a tappe. Nella seduta dell’11 dicembre intende unificare e rafforzare i provvedimenti adottati a livello nazionale. Se la situazione dovesse continuare a peggiorare, il 18 dicembre prenderà ulteriori provvedimenti.

 

4.12.2020 - Aggiornamento dei provvedimenti del Consiglio federale 

Il Consiglio federale esorta i Cantoni nei quali la situazione dovesse peggiorare ad agire subito. Le regole per i negozi saranno inasprite da mercoledì 9 dicembre e la capienza degli impianti di risalita con posti al chiuso nei comprensori sciistici verrà limitata.


28.10.2020 - Ulteriori provvedimenti per frenare la diffusione del coronavirus

Da giovedì 29 ottobre vengono chiuse le discoteche e le sale da ballo, i bar e i ristoranti possono restare aperti soltanto fino alle 23; sono vietate tutte le manifestazioni con più di 50 persone e le attività sportive e culturali nel tempo libero con più di 15 persone; l’obbligo della mascherina è ulteriormente esteso. 

 

09.10.2020 - Ora più che mai: arrestare l’aumento del numero di infezioni.

La campagna dell'Ufficio federale della sanità pubblica entra in una nuova fase. Clicca qui per scaricare i nuovi flyer 


18.10.2020 - Nuove disposizioni: assembramenti, mascherine e telelavoro

Nella sua seduta straordinaria del 18 ottobre 2020, il Consiglio federale ha adottato diversi provvedimenti validi in tutta la Svizzera: da lunedì 19 ottobre saranno vietati gli assembramenti spontanei con più 15 persone nello spazio pubblico; nei luoghi al chiuso, accessibili al pubblico, dovrà essere indossata la mascherina; raccomandato il telelavoro.


25.09.2020 - Nuove raccomandazioni per i bambini sotto i 12 anni

I bambini sotto i 12 anni devono poter frequentare la scuola e le strutture di custodia ogniqualvolta sia possibile. In questa fascia d’età, il contagio con il nuovo coronavirus avviene più raramente. Scarica le informazioni di dettaglio dell'UFSP

 

24.09.2020 - Campagna "Ora tocca a voi"

Tracciamento, test, isolamento, quarantena: questi i provvedimenti centrali della nuova campagna settoriale dell’Ufficio federale della sanità (UFSP) per contenere il nuovo coronavirus rivolta a tutta la popolazione.


2.09.2020 - Grandi manifestazioni nuovamente consentite a severe condizioni 

Dal 1° ottobre 2020, le grandi manifestazioni potranno svolgersi nuovamente, ma solo se autorizzate dai Cantoni. Per ogni manifestazione con oltre 1000 persone si dovrà presentare un piano di protezione soggetto a severe prescrizioni. 


12.08.2020 - Grandi manifestazioni da ottobre a severe condizioni di autorizzazione

Il Consiglio federale ha deciso di autorizzare nuovamente dal 1. ottobre 2020 le manifestazioni con oltre 1000 persone. Gli eventi dovranno adottare severe misure di protezione ed essere approvati dai Cantoni in funzione dell’andamento delle nuove infezioni sul loro territorio e delle risorse a disposizione per il tracciamento dei contatti. Scarica il comunicato 

 

30.07.2020 - Campagna informativa "il virus c'è ancora"

Lavarsi le mani e tenersi a distanza restano le regole più importanti per proteggere dal contagio se stessi e gli altri. Con i nuovi manifesti, l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ricorda alla popolazione che queste regole sono importanti anche e soprattutto durante le vacanze perché «Il coronavirus c’è ancora». Scarica il comunicato 

 

02.07.2020 - Quarantena per chi rientra da regioni ad alto rischio

Dal 6 luglio 2020 tutte le persone che entrano in Svizzera provenienti da regioni ad alto rischio devono mettersi in quarantena per dieci giorni; chi si sottrae alla quarantena o non osserva l’obbligo di notifica commette una contravvenzione ai sensi della legge sulle epidemie, punibile con una multa fino a 10'000 franchi. La lista dei paesi viene costantemente aggiornata: consulta il sito www.bag.admin.ch/entrata

 

01.07.2020 - Mascherina obbligatoria sui mezzi pubblici 

Visto l’aumento del traffico passeggeri e, dalla metà di giugno, anche dei nuovi casi d’infezione, Il Consiglio federale ha deciso d’introdurre in tutta la Svizzera l’obbligo della mascherina sui mezzi pubblici da lunedì 6 luglio. I viaggiatori in provenienza da determinate regioni devono inoltre mettersi in quarantena.


24.06.2020 - Spese per i test a carico della Confederazione e app SwissCovid

Dal 25 giugno la Confederazione assumerà l’integralità delle spese per i test in relazione al nuovo coronavirus. Il Governo ha inoltre adottato l’ordinanza che dà il via libera all’impiego della nuova app SwissCovid in tutta la Svizzera. Scarica il comunicato 

 

19.06.2020 - Normalizzazione e semplificazione delle regole

Da lunedì 22 giugno 2020 i provvedimenti per combattere il nuovo coronavirus saranno quasi tutti revocati. Soltanto le grandi manifestazioni resteranno vietate fino alla fine di agosto. 


05.06.2020 - Apertura frontiere dal 15 giugno

Il Dipartimento federale di giustizia e polizia intende revocare le vigenti restrizioni d’entrata nei confronti di tutti gli Stati UE/AELS e il Regno Unito a partire dal 15 giugno. Scarica il comunciato 

 

27.05.2020 - Ampi allentamenti a partire dal 6 giugno

Dal 6 giugno saranno nuovamente permesse manifestazioni fino a 300 persone e assembramenti spontanei di non più di 30 persone; potranno riaprire tutte le strutture per il tempo libero e turistiche. Il Consiglio federale ha inoltre deciso di revocare il 19 giugno 2020 la situazione straordinaria ai sensi della legge sulle epidemie. Scarica il comunicato

 

27.05.2020 - Frontiere: allentamenti dall'8 giugno

A partire dall'8 giugno il Consiglio federale allenterà ulteriormente le restrizioni d'ingresso per i lavoratori stranieri. Entro il 6 luglio intende eliminare le restrizioni nei confronti di tutti gli Stati Schengen. Per Germania, Francia e Austria già dal 15 giugno. Scarica il comunicato 


20.05.2020 - Funzioni religiose e base legale dell’app SwissCovid

Il Consiglio federale ha deciso che dal prossimo 28 maggio potranno riprendere le funzioni religiose, a condizione che le comunità dei credenti dispongano di piani di protezione. Ha inoltre trasmesso al Parlamento una modifica della legge sulle epidemie che costituirà la base legale dell’app SwissCovid. Scarica il comunicato


13.05.2020 - La Svizzera concorda con Germania, Austria e Francia l’apertura dei confini

Se l’andamento epidemiologico lo permette, le frontiere con Germania, Austria e Francia saranno riaperte completamente il 15 giugno 2020. La situazione con l'Italia è ancora da definire. Scarica il comunicato


13.05.2020 - App svizzera per il tracciamento di prossimità

Nelle prossime settimane sarà testata l’app svizzera per il tracciamento di prossimità. È stato inoltre prolungato fino al 20 settembre il sostegno al settore culturale. Scarica il comunicato


29.4.2020 - Ulteriore allentamento dei provvedimento

Da lunedì 11 maggio 2020 potranno riaprire i negozi, i ristoranti, i mercati, i musei e le biblioteche; nelle scuole del livello elementare e secondario potrà riprendere l’insegnamento presenziale e nello sport di massa e di punta saranno consentiti gli allenamenti.


16.04.2020 - Graduale allentamento delle misure a partire dal 27 aprile

Tenuto conto dell'evoluzione epidemiologica e delle raccomandazioni degli esperti, dal 27 aprile il Consiglio federale allenta gradualmente i provvedimenti per proteggere la popolazione dal nuovo coronavirus. Scarica il comunicato

 

08.04.2020 - Misure nazionali fino al 26 aprile, misure speciali in Ticino fino al 19 aprile 

Il Consiglio federale prolunga i provvedimenti restrittivi a livello nazionale fino al 26 aprile, in seguito è previsto un graduale allentamento, le cui modalità saranno decise nella seduta del 16 aprile. ll Consiglio federale ha inoltre autorizzato il Cantone Ticino a prolungare fino al 19 aprile le limitazioni ordinate in determinati settori dell'economia. Scarica il comunciato

 

03.04.2020 - Prorogate fino al 13 aprile le limitazioni adottate dal Ticino  

Il Consiglio federale autorizza il Cantone Ticino a prolungare fino al 13 aprile 2020 le limitazioni ordinate in determinati settori dell'economia. Il Consiglio federale conferisce inoltre maggiori competenze alla Confederazione per coordinare l’approvvigionamento di materiale medico importante per combattere il coronavirus. Scarica il comunicato.

 

27.3.2020 - I Cantoni possono richiedere provvedimenti supplementari 

Nella lotta al coronavirus il Consiglio federale può autorizzare i Cantoni a ordinare la temporanea limitazione o cessazione delle attività di determinati settori dell’economia se la situazione epidemiologica lo richiede, come accaduto in Ticino. Scarica il comunicato stampa

 

27.3.2020 - Traslochi possibili nel rispetto delle prescrizioni UFSP

Il Consiglio federale comunica che i traslochi sono ancora possibili, ma solo a condizione che vengano rispettate le prescrizioni dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP); è stato inoltre prorogato da 30 a 90 giorni i termini di pagamento delle pigioni per i locali d’abitazione o commerciali in caso di mora. L’Esecutivo esorta i locatori e gli inquilini ad adoperarsi per trovare una soluzione consensuale. Scarica il comunicato 

 

25.3.2020 - Controlli alla frontiera e misure a sostegno dell’economia

  • Misure di sostegno, in termini di liquidità, alle piccole e medie imprese (PMI). Scarica il comunicato.
  • Misure riguardanti l’obbligo di annuncio dei posti vacanti, l’assicurazione contro la disoccupazione, l’indennità per lavoro ridotto e la previdenza professionale. Scarica il comunicato
  • Estensione delle restrizioni e dei controlli alla frontiera a tutti gli Stati Schengen. Scarica il comunicato.

 

20.3.2020 - Vietati assembramenti con più di 5 persone, misure a favore dell'economia

Il Consiglio federale, nella sua seduta del 20 marzo, ha deciso di:


16.3.2020 - Situazione straordinaria nazionale 

Il Consiglio federale ha decretato la situazione straordinaria nella Svizzera intera fino al 19 aprile. Vanno rispettate rigorosamente le misure indicate dalle autorità. 


Campagna nazionale "Così ci proteggiamo" 

La campagna «Così ci proteggiamo», realizzata dall'Ufficio federale della sanità pubblica UFSP, ha aggiunto ulteriori regole di comportamento a quelle attuali, che entrano in vigore immediatamente. 


Informazioni importanti dall'Ufficio federale della sanità pubblica UFSP


Il coronavirus si trasmette principalmente così

  • Attraverso un contatto stretto e prolungato: meno di due metri di distanza da una persona malata per più di 15 minuti.
  • Attraverso goccioline: tossendo o starnutendo i virus di una persona infetta possono finire direttamente sulle mucose del naso e della bocca e sugli occhi di un’altra persona.
  • Attraverso le mani: goccioline infettive emesse tossendo e starnutendo possono finire sulle mani. Da lì toccandosi possono poi finire sulla bocca, sul naso o sugli occhi.

 

I virus sopravvivono per alcune ore in minuscole goccioline sulle superfici come maniglie di porte, stanghe e maniglie di sostegno nei trasporti pubblici, pulsanti di ascensori, ecc. Attualmente non si sa se sia possibile contrarre l’infezione anche toccando queste superfici e poi toccandosi la bocca, il naso o gli occhi.

Comune di Massagno
Via Motta 53
CP 123
6908 Massagno
Tel. 091 960 35 35
comune@massagno.ch

Continua a navigare

Link utili

© www.massagno.ch

Tutti i diritti riservati

Ultimo aggiornamento pagina:
09.09.2021

 

SitemapCreditsNote legali